• SOLD

TOTENKOPFRING DER SS

SOLD!

Questo qui proposto è un pezzo di assoluto e indiscutibile valore sia storico che soprattutto collezionistico. Si tratta infatti di un Totenkopfring der SS, l'anello d'onore delle SS (in tedesco: SS-Ehrenring - Totenkopfring der SS) che non era una decorazione ufficiale del Terzo Reich, ma piuttosto un regalo personale del Reichsführer-SS Heinrich Himmler ai suoi uomini più meritevoli. L'anello fece la sua prima comparsa come omaggio personale di Himmler ad una ristretta cerchia di collaboratori in occasione del Natale 1933. Successivamente si trasformò in una vera e propria onorificenza concessa a tutti coloro che soddisfacevano precisi criteri stabiliti da Himmler stesso (che magari potremmo analizzare in seguito). Parimenti al conferimento era prevista la revoca, come conseguenza di accertate violazioni da parte del beneficiario. Assieme all'anello, durante la consegna, veniva dato anche il suo attestato di conferimento. Tutti gli anelli dovevano essere rimandati all'SS-Personalhauptamt alla morte della persona a cui era stato consegnato, per essere mantenuto a Wewelsburg con lo scopo di mantenere sempre viva la memoria del caduto.

L'anello veniva conferito in alcune date ben precise, le più "evocative" e simboliche del Terzo Reich. Si stima che di esemplari ne furono eseguiti circa 20.000, ma solo 3500 furono quelli che superarono gli eventi bellici, ed è per questo che il loro pregio e la loro rarità li rende oggetti di assoluto valore storico-collezionistico.

Il disegno runico dell'anello riflette l'interesse di Himmler per la mitologia e l'occulto. Gli anelli venivano consegnati con un astuccio circolare appositamente progettato sul cui coperchio erano impresse le rune delle SS. Il disegno originale è stato accreditato all'SS-Brigadeführer Karl Maria Wiligut.

Per ulteriori notizie ed approfondimenti vi invitiamo a leggere il libro "IL TOTENKOPFRING DELLE SS" di Antonio Scapini.

L'esemplare qui proposto, esternamente è usurato, sinonimo del fatto che è stato certamente portato dal suo proprietario.

I pannelli runici sono comunque praticamente tutti ancora visibili, solo quello posteriore è per lo più consumato.

L'interno e la sua incisione invece sono in ottime condizioni di conservazione e possiamo leggere: "S. lb. Koschulla 30.6.34 H. Himmler".

Walther Koschulla nacque il 18 agosto 1898, combattè nella Prima Guerra Mondiale dove conquistò la Croce di Ferro di II classe ed il distintivo per ferite nella classe argento; entrò quindi a far parte del Partito Nazista con la tessera numero 912329.

Dopodiché entrò nelle SS nei primissimi anni '30 ed il suo numero era: 27105.

Servì nella 45 SS-Standarte della città di Oppeln dall'aprile 1935, dopo essere stata formate a Neisse. Il suo nome popolare rimase quello di Standarte "Neisse".

Dal grado iniziale di SS-Mann raggiunse nel 1935 di SS-Obersturmfuhrer e nello stesso anno comandava il 4° battaglione della 45 SS-Standarte.

Assieme all'anello vi sono circa 70 documenti scansionati dall'archivio tedesco, dalla cartella personale di Koschulla. In tali documenti vi sono veramente moltissime informazioni, tra cui quella del suo servizio nel ghetto di Litzmanstadt e quello al comando di un campo di concentramento.

Si tratta davvero di un pezzo di storia assolutamente importante, appartenuto ad un famoso ufficiale delle SS.

Oggetti del genere sono già da soli una collezione ed ovviamente meritano un posto di assoluto rilievo in qualsiasi esposizione. In pochi possono vantare di avere pezzi come questo. Questo Totenkopfring der SS è un pezzo dallo straordinario valore storico prima ancora che collezionistico.

Il certificato di garanzia e originalità è già presente e viene consegnato assieme all'anello.