• SOLD

Sterbebild di un Sottufficiale morto a Nettuno

SOLD!

Il sott'ufficiale Kaspar Kern nacque il 30 novembre 1914 a Fuerholz, in Baviera. Dopo aver conquistato la Croce di Ferro di II classe probabilmente in Russia, assieme ad altre decorazioni (non specificate), venne inviato in Italia. Combattè per contrastare e respingere lo sbarco alleato ad Anzio-Nettuno durante i primi mesi del 1944 inquadrato quasi certamente nella 362 Infanterie-Division che occupava il settore a nord della testa di ponte, appena ad ovest di Cisterna (sud di Velletri). Dopo i ripetuti attacchi e contrattacchi che si susseguirono fino al 3 marzo e che costarono ai tedeschi circa 29.000 uomini, tra cui 5.500 caduti, 17.500 feriti e 4.500 prigionieri, la 362 Infanterie-Division era ridotta ormai ben sotto il numero consentito di effettivi. La divisione, che aveva il suo centro di comando situato a Velletri, durante i combattimenti di questi mesi si era notevolmente distinta per coraggio e combattività tanto che il comandante in capo della 14 armata, il Generaloberst von Mackensen espresse la sua completa soddisfazione per quanto accaduto in quel settore. Il 14 marzo nonostante i ritmi degli assalti fossero diminuiti, a causa delle continue piogge che avevano reso fangoso il terreno e quindi rallentavano i movimenti di truppe e mezzi corrazzati, si combatteva ancora nei poderi vicino a Cisterna, quando una granata esplose colpendo mortalmente il sott'ufficiale Kern. Kasper Kern morì quello stesso giorno. Il soldato è registrato tra i caduti del Volksbund ed ora riposa in pace nel cimitero militare di Pomezia nel Blocco N tomba 573